Si deve sapere che il caffè sciolto , dopo la fermentazione ,e’ perfetto per la rimozione di grasso , anche quello indurito , detersivo per piatti . Quindi, se abbiamo appena finito , e nel lavandino colmo di pentole , padelle e teglia , facciamo un po ‚di caffè , e facilmente ci sbarazziamo del problema !

Muffa , batteri e altri microrganismi negli alimenti . Come riconoscere il cibo cattivo ?

La sicurezza e l’igiene alimentare sono molto importanti per mantenere la salute del tratto digestivoblog-post-hygiene

Mangiare il cibo stantio contribuisce all’ intossicazione alimentare, le cui complicanze possono essere molto pericolose.

Il cibo stantio può contenere muffe, batteri o altri agenti patogeni. Si deve sapere come identificare il cibo avariato. L’espulsione del cattivo prodotto non è uno spreco di cibo, ma ha lo scopo di proteggere la salute, che dovrebbe essere un valore fondamentale.

Il cibo come un habitat per i microrganismi

Il cibo contiene sostanze nutritive che sono essenziali per la vita umana. Essi li usano come microrganismi. Si stima che circa 200 malattie sono di origine alimentare. I microrganismi contenuti negli alimenti possono portare non solo ad una intossicazione alimentare innocua. Il loro gruppo comprende virus, batteri e protozoi. Essi sono anche pericolose tossine prodotte da alcuni microrganismi. L’intossicazione alimentare si manifesta principalmente con la diarrea e vomito. Gastro – intestinale di solito compaiono entro circa un paio di-diverse ore dopo aver mangiato il cibo contaminato.

La muffa negli alimentidownload (6)

Il principio di base e’ non consumare il prodotto, in cui si è verificato anche lieve segno di crescita di muffe. E ‚un errore tagliare le parti ammuffite. Le muffe presenti nel prodotto sono invisibili ad occhio nudo, e l’assunzione di cibo sarà molto dannose per l’organismo. Alcune specie di muffe producono micotossine, che rappresentano una minaccia non solo per la salute ma anche la vita umana.

Alcune specie di muffa hanno simpatia per alcuni tipi di prodotti. A titolo di esempio, si può puntare a marmellate e altri frutti pastorizzati esposti a plasmare Byssochlamys nivea e Byssochlamys fulva. I prodotti lattiero-caseari fermentati sono esposti alle muffe Geotrichum che producono gli enzimi che degradano proteine e grassi. D’altra parte, i formaggi di solito anche sviluppano le muffe del genere Rhizopus, Mucor e Cladosporium. I più pericolosi sono gli stampi sul pane secernenti aflatossina. Si tratta di sostanze che possono portare alla perdita di coscienza e morte.

La muffa nel cibo può causare dolori addominali e allergiedermnet_rf_photo_of_hive_outbreak

È importante il corretto stoccaggio e la conservazione di alimenti, in particolare il rispetto delle scadenze. Le muffe attaccano principalmente le verdure, pane e frutta. Non vale la pena l’acquisto di questi prodotti in magazzino. Mangiate i prodotti freschi, preferibilmente entro 1-3 giorni dall’acquisto. Spesso la muffa non è visibile ad occhio nudo.

I batteri e altri microrganismi negli alimenti

I catalogi dei batteri che possono essere presenti nel cibo stantio sono relativamente ampi . Esso comprende , tra l’altro :

– Jejuni Campylobacter

– Escherichia coli

– Listeria monocytogenes

– Salmonella

– Shigella

– Staphylococcus aureus

– Parahaemoliticus Vibrio

– Enterocolitica Yersinia

Tra gli altri microrganismi che possono causare l’intossicazione alimentare ci sono i virus anche menzionati , tra cui norovirus , rotavirus e enterovirus , così come protozoi . Più avanti in questo articolo abbiamo discusso i microrganismi che causano più frequentemente gastrointestinali – disturbi intestinali .

Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *